Combined Shape

Parco del Diversivo

Grosseto, 2021

Luogo: Grosseto, Italia
Anno: 2021
Progetto: OKS Architetti
Consulenti: Giardini Associati (dott. Paola Mainardi e dott. Silvia Martelli) e ing. Andrea Sorbi
Collaboratori: Andrea Rossi, Martina Farolfi, Ilenia Patrì
Render: RAD Architetture
Programma: Masterplan e parco urbano
Tipo: Incarico pubblico

Il Masterplan per il nuovo “Parco del Diversivo” cerca di coniugare da un lato le esigenze e i bisogni della cittadinanza e dall’altro il rispetto per il territorio e per il contesto urbano nel quale è inserito. Per la definizione dell’area sono state individuate due direttrici, che ricalcano il percorso del vecchio Canale Diversivo, e un asse centrale ciclo-pedonale, il quale attraversa l’intero parco: una vera e propria “spina” nella quale si articolano le diverse funzioni del parco. All’interno del parco, infatti, troviamo: un anfiteatro naturale, un playground sportivo, delle aree per cani, dei laboratori/percorsi didattici, un’area per eventi e spazi per bambini. Grazie anche ai percorsi secondari e ai numerosi sentieri questo intervento non costituisce più un elemento di separazione, ma cerca di ricucire il tessuto urbano esistente, rendendo così il parco facilmente fruibile dalle diverse parti della città. La scelta di destinare questa area a luogo pubblico e la sua particolare collocazione, suggerisce l’idea di farlo diventare un “luogo della memoria”, raccontando la storia del territorio, della bonifica, e delle migliaia di persone che hanno trasformato una terra in gran parte paludosa e malsana in una fiorente provincia. Un elemento centrale per la valorizzazione ambientale ed ecologica del “Parco del Diversivo” riguarda la selezione delle specie vegetali che saranno messe a dimora e che con le loro caratteristiche potranno determinare l’incremento della biodiversità̀ del luogo. Saranno utilizzate infatti specie autoctone tipiche della macchia mediterranea, impiegate principalmente per ombreggiare i percorsi e le aree di sosta.

oks architetti

What happened this month?

Se vuoi rimanere aggiornato sui progetti e sulle attività dello studio, iscriviti alla nostra newsletter: