LUOGO BOLOGNA. ITALIA
ANNO 2014
PROGETTO OKS ARCHITETTI + ARCH. LUIGI PETRILLO
PROGRAMMA ABITAZIONE
TIPO CONCORSO DI PROGETTAZIONE

Il progetto dell'abitazione del custode si basa sulla volontà di realizzare un elemento che si integri nel contesto del parco, sia dal punto di vista formale che da quello materico. Il progetto è formato da due volumi distinti che differenziano la zona lavorativa da quella residenziale. Il volume del deposito, compatto e parzialmente interrato, penetra lo spazio abitativo. Il corpo residenziale si divide tra la zona giorno posizionata al piano terra e la zona notte situata al primo piano. Il posizionamento della zona giorno alla quota di -1 metro permette un contatto visivo con il parco creando un collegamento tra spazio interno ed esterno. Il rapporto tra progetto e parco viene rafforzato ulteriormente dalla scelta dei listelli di larice come materiale di rivestimento. La terrazza posizionata al primo piano permette la completa visibilità sia della villa che del parco. Tale spazio rafforza il concetto di contiguità fra vita lavorativa e spazio abitativo del custode. L’edificio è caratterizzato da una struttura portante in pannelli xlam.